lunedì 12 giugno 2017

Necessità di un portale informativo e culturale nazionale serio. Necessità di chiudere contestualmente tutti i blog e i siti autoprodotti

E' incredibile: gli Stati Uniti controllano e ricattano mezzo mondo, il Montenegro viene cooptato nella NATO, però è la Russia che minaccia la guerra e il Mondo Libero.

E' solo uno dei tanti esempi possibili di fake news quotidiane e di quella manipolazione capillare che istante per istante viene prodotta dall'industria della comunicazione integrata nella catena di comando delle classi dominanti. Un altro esempio è la sconcertante idiozia su "Marx Saviano del XIX secolo" che segnalo più sopra.

In entrambi i casi, si tratta della costruzione di una realtà funzionale agli interessi prevalenti e in entrambi i casi non abbiamo nessuno strumento per contrastare queste sciocchezze che chiamare bufale è fargli un onore.

Proprio per questo, assai più che le elezioni, le alleanze, le coalizioni, le frasi roboanti, c'è una cosa fondamentale della quale abbiamo bisogno al più presto: un portale informativo nazionale professionale e credibile.

L'attuale proliferare di blog e piccoli siti autoprodotti, che potrebbe sembrare un segno di fermento culturale - il pluralismo, la contaminazione, i Cento Fiori e bla bla vari... - è in realtà una catastrofe (e questo a cominciare dal mio).

Conseguenza della rivoluzione tecnologica (che ingranando con un percorso di resistenza ha avviato una fase neo-artigianale di spontaneismo postmoderno nella quale tutti siamo potenzialmente piccoli produttori "indipendenti"), ha assecondato lo sviluppo di forme di coscienza solipsistiche, narcisistiche, "desideranti", anarchicheggianti e ultra-individualistiche. Che di tanto in tanto vengono persino messe a valore dall'industria giornalistica o televisiva, a partire dalla loro sostanziale innocuità "anticonformistica" e dalla loro ben più reale sintonia con lo spirito dei tempi.

Abbiamo avuto perciò pochissime cose interessanti, e una pletora di esperienze dilettantistiche, confusionarie e controproducenti, che hanno spacciato
complottismo a-storico e narcisismo.
Faremo un passo avanti quando tutte queste esperienze, che pure hanno avuto significato in una certa fase, verranno chiuse. E quando sarà possibile ricostruire un progetto politico e culturale condiviso, a partire da pochissimi punti fondamentali (difesa del lavoro dipendente, contrasto all'imperialismo, autonomia politica assoluta, modernismo culturale), che ci metta in condizioni di contrastare le idee dominanti e la dominante e condivisasa percezione del mondo, dal Giornale a Repubblica al Manifesto.

Gli orgogliosi e permalosi gestori di questa frantumazione - a partire da me - dovrebbero riflettere. Ma è soprattutto responsabilità di chi ha un ruolo politico di direzione agire da catalizzatore. Si mettano a disposizione di questa esigenza e facciano un soldo di bene, almeno una volta nella loro vita.

Un ricco furbastro solo apparentemente bizzarro come Grillo è riuscito a acchiappare miriadi di allocchi con un'operazione scopertamente priva di credibilità e persino assai proficua sul piano economico. Non ci sono persone serie e competenti tra di noi? Non ci sono persone capaci di raccogliere le energie e soprattutto le risorse intellettuali e economiche necessarie?

Personalmente, vista anzitutto la vana fatica quotidiana, io il mio blog lo chiuderei anche ieri, dedicandomi solo alla rivista. E se il progetto è verosimile, è probabile che molte persone - disgustate dall'informazione che la sinistra riesce a non dare - ci metterebbero anche un po' di soldi. Certamente, chi si intesta questo progetto deve essere credibile altrimenti meglio non cominciare nemmeno [SGA].

1 commento:

Theresa williams ha detto...

Ciao, sono Theresa Williams. Dopo anni di rapporti con Anderson, mi ha interrotto, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto era inutile, lo volevo tornare così a causa dell'amore che ho per lui, Gli ho pregato con tutto, ho fatto promesse ma lui ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e lei ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un incantesimo che potrebbe aiutarmi a lanciare un incantesimo per riportarlo indietro, ma sono il tipo che non credo mai in magia, non avevo altra scelta che provarlo. Inviò il coclea di incantesimi e mi disse che non c'era nessun problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà da me prima di tre giorni, lancia l'incantesimo e, sorprendentemente, nel secondo giorno, era alle 16.00. Il mio ex mi ha chiamato, sono stato così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che ha detto era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è accaduto che voleva che me ne tornassi, che mi ama tanto. Sono stato così felice e sono andato a lui che è stato come abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho promesso che chiunque conosco che abbia un problema di relazione, sarei d'aiuto a tale persona facendogli riferimento all'unico vero e potente cronometro che mi ha aiutato con il mio problema. Email: drogunduspellcaster@gmail.com potrai inviarlo via email se hai bisogno della sua assistenza nel tuo rapporto o in qualsiasi altro caso.

1) Incantesimi d'amore
2) Incantesimi di amore persi
3) Divorzio Incantesimi
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimo legante.
6) Incantesimi di rottura
7) Sfilare un Amore passato
8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / Lottery incantesimo
9) vogliono soddisfare il tuo amante
Contattare questo grande uomo se hai problemi per una soluzione duratura
Tramite drogunduspellcaster@gmail.com